vita sedentaria dieta rischi conseguenze cause

Spesso ci si ritrova a vivere una vita sedentaria per effetto della pigrizia. Essere pigri, ossia non avere voglia di fare niente e dunque non combinare molto nelle giornate, è pericoloso per il benessere psicologico e fisico. Un corretto stile di vita non può essere tale se non è portato avanti da una persona energica e che ha sempre voglia di fare. La vita sedentaria in Italia è quella cosa che “non mi va nemmeno di camminare o salire le scale”. Uno studio ha analizzato alcuni super pigri della nostra nazione e ha dedotto rischi e conseguenze che comporta questo stile di vita malsano. Vediamo insieme anche qual è la dieta giusta per chi svolge una vita sedentaria.

Dieta e Vita sedentaria

Condurre una vita sedentaria e mangiare junk food non è affatto un bel mix. Nel senso che se sei pigro e mangi male rischi che il pasto principale della tua vecchiaia sia un composto di pillole prescritte dal tuo medico. Per evitare che questo accada bisogna muoversi, in tutti i sensi.

Può capitare di avere momenti duri nella vita, altroché, ma questa non è una buona scusa per fare i pigri. Il primo consiglio per i pigri quindi è MUOVERSI. Iniziare subito a fare movimento.

Spesso se sei pigro sei anche sovrappeso, ti appassioni agli hamburger di BurgerKING e ti passa la voglia di bollire la cicoria. In realtà sai qual è il giusto modo per dimagrire ma ti lasci andare alla tua pigrizia con tale arrendevolezza da cercare qui una soluzione.

Per dimagrire, se conduci una vita sedentaria, devi muoverti il più possibile. Non è detto che sei sedentario perché sei pigro, magari sei solo un’impiegata d’ufficio e ti tocca star seduta dietro una scrivania. Usa la maggior parte del tuo tempo libero per muoverti e starai subito meglio.

Muoversi fa dimagrire, fidati. Inoltre, la dieta perfetta per chi è pigro non prevede molti grassi e zuccheri ahimè. In pratica: Se non vuoi muoverti devi ridurre il totale di calorie giornaliere che assumi e migliorare il tipo di alimentazione.

Se fai 100 passi al giorno (da casa alla macchina, dalla macchina all’ufficio e viceversa) allora non puoi seguire una dieta da 1300 kcal, perché ne bruci 600/700 tutto il giorno. (Tra attività quotidiane normali e metabolismo basale)

Consigli per i pigri che conducono una vita sedentaria

Preferisci una dieta a base di verdure, crude e cotte. Mangiare verdure e legumi è il modo migliore di riempire lo stomaco tenendo un basso apporto calorico giornaliero. Ecco alcuni cibi brucia grassi che puoi introdurre nella tua dieta per dimagrire nonostante la vita sedentaria.

Ecco altri consigli che possiamo darti per iniziare a rompere la routine di una vita sedentaria:

  • Il corpo ha bisogno di muoversi, altrimenti si atrofizza, quindi muoviti!
  • Benefici a livello fisico sin da subito, e poi anche a livello psicologico.
  • Fare movimento gradualmente e in crescendo per non farti male.
  • Mangiare seguendo una dieta sana aiuta a fare movimenti più veloci e dimagrire più in fretta.

Vita sedentaria rischi e conseguenze

Vita sedentaria rischi e conseguenze – Tanto per cominciare, una persona sedentaria sicuramente soffre di dolori diffusi. “Un’indagine Global Pain Index promossa da GSK Consumer Healthcare afferma che il 62% degli italiani dichiara di essere sedentario e di soffrire di dolore muscolo-scheletrico almeno una volta nella vita”, scrive Adirai. Il dolore muscolo-scheletrico solitamente colpisce ai muscoli della schiena, i quali si indeboliscono e infiammano i tessuti.

In pratica avviene questo: Un soggetto pigro che tende a passare le proprie giornate sul divano o a letto, o sempre seduto ad una scrivania, non potrà fare a meno di farsi male quando proverà a muoversi di più rispetto al solito. Quando le persone pigre effettuano degli sforzi provocano veri e propri traumi ai loro muscoli che si ribellano infiammandosi. Si tratta della principale conseguenza di una vita sedentaria.

Il dolore muscolo-scheletrico può colpire tutte le persone, a tutte le età e in qualunque periodo della loro vita. Le motivazioni sono moltissime e possono essere dovute a un’eccessiva sollecitazione causata da movimenti impropri, che non abbiamo mai fatto prima o sforzi fisici. In altri casi queste tipologie di dolore sono legate a cause traumatiche, mentre nell’età più avanzata il dolore muscolo-scheletrico è generalmente associato alla malattia chiamata osteoartrosi»

Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG)

In sostanza i Rischi e Conseguenze della sedentarietà sono:

  • Dolore muscolo-scheletrico.
  • Mal di schiena.
  • Cifosi.
  • Problemi al Rachide Cervicale.
  • Obesità.
  • Depressione.

Le persone che non fanno attività fisica, ovvero che evitano addirittura di salire le scale se accanto hanno un ascensore, rischiano la depressione. La depressione non è un virus, non si prende con il contagio, ma si crea lentamente in chi smette di gioire della vita intorno a sè. Chi non si muove, chi non tiene attivi i propri muscoli si atrofizza assieme ad essi. Fare attività fisica è un bene per il corpo e per l’anima proprio per questo motivo. Se siete scettici, in un momento in cui vi sentirete particolarmente giù di morale, provate a fare una passeggiata al parco. Solo così poi scoprirete se gli scienziati hanno ragione a dire che muoversi fa bene oppure no!

CONDIVIDI i consigli per chi conduce una vita sedentaria!