Le code d’aragosta con crema pasticcera fatte in casa con questa ricetta lasceranno tutti senza parole, somigliano alle sfogliatelle napoletane ma non lo sono, il ripieno è come un bignè. La ricetta delle code d’aragosta arriva a grande richiesta, è un dolce complesso ma seguendo passo passo le istruzioni è possibile realizzare code di aragosta dolci buone e belle come quelle della pasticceria sotto casa. Vediamo come si fanno le code di aragosta con crema pasticcera fatte in casa partendo dall’impasto base della sfoglia che dovrà riposare in frigo per 12 ore prima di poter essere usato per formare la coda d’aragosta dolce. Il ripieno delle code di aragosta dolci è diverso dalle classiche sfogliatelle che si fa con semolino, ricotta e canditi, infatti questa ricetta da fare in casa della coda di aragosta dolce prevede un ripieno alla crema pasticcera.

code di aragosta con crema pasticcera ricetta

Come si fanno le code di aragosta dolci? Preparazione lunga, cottura veloce

Come si fanno le code di aragosta dolci con crema pasticcera? La lunga preparazione delle code d’aragosta dolci inizia dalla sfoglia, l’impasto base infatti dovrà restare in frigo per almeno 12 ore prima di prendere la forma che conosciamo. Il ripieno è a base di pasta choux, che è la pasta che si usa per fare i bignè, infatti in cottura è la pasta choux che gonfiandosi darà volume e allungherà la nostra coda d’aragosta dolce. Usare la pasta choux per il ripieno crea un bignè nella sfoglia, quindi una volta cotte, le code di aragosta dolci possono essere farcite come più ci pare e piace utilizzando una pratica sacca da pasticcere. La ricetta classica delle code di aragosta dolci prevede un ripieno alla crema pasticcera semplice. Il nostro suggerimento è di guarnire le code d’aragosta già farcite con una semplice spolverizzata di zucchero a velo, saranno perfette!

Code di aragosta dolci e sfogliatelle, quali sono le differenze?

Potreste confondere le code d’aragosta dolci con le sfogliatelle napoletane, ebbene ci sono almeno due differenze sostanziali tra questi due dolci. Come vi abbiamo appena spiegato le code d’aragosta dolci si riempiono con la pasta choux e alla fine risulta un bignè alla crema pasticcera avvolto in un fragrante strato di sfoglia. Nelle sfogliatelle napoletane non troverete la crema pasticcera o la crema diplomatica, in esse infatti si mette un ripieno a base di semolino, ricotta e arancia candita, vengono anche guarnite con una caratteristica linguetta di arancia candita e non prevedono l’uso di pasta choux in cottura.

Ricetta Code d’Aragosta dolci alla crema pasticcera

Ecco la Ricetta delle Code d’Aragosta dolci alla crema pasticcera. E’ una ricetta da provare se ami la sfoglia e i dolci croccanti dal cuore tenero. Il ripieno è alla crema pasticcera ma, se preferisci puoi sempre farcire le code di aragosta dolci con la Nutella, tanto si sa che la crema alle nocciole sta bene dappertutto!

code di aragosta con crema pasticcera ricetta

Ricetta Code d’Aragosta alla crema pasticcera

Code d'aragosta dolci alla crema pasticcera, ecco la ricetta che devi provare se ami la pasta sfoglia e la crema pasticcera, una ricetta croccante della piccola pasticceria.
Preparazione 3 h 30 min
Cottura 30 min
+ Tempi di riposo 14 h 30 min
Tempo totale 18 h 30 min
Portata Piccola pasticceria
Cucina Napoletana
Porzioni 15 porzioni
Calorie 337 kcal

Equipment

  • Difficoltà alta

Ingredienti
  

Ingredienti per la sfoglia

  • 500 g Farina 00
  • 200 ml Acqua
  • 1 cucchiaino di Miele
  • 1 pizzico di Sale
  • 500 g Strutto

Ingredienti per il ripieno di pasta choux

  • 125 ml Acqua
  • 125 g Farina 00
  • 3 Uova
  • 1 pizzico di Sale
  • 15 g Olio extravergine d'oliva (oppure 50 g burro morbido)

Per farcire

  • 250 g Crema pasticcera gialla (o crema diplomatica: pasticcera e chantilly insieme)

Per decorare

  • q.b. Zucchero a velo

Istruzioni
 

Come si fanno le Code d'Aragosta alla Crema: prepariamo prima la sfoglia

  • Per fare le code d'aragosta alla crema iniziamo preparando l'impasto della sfoglia, quindi versiamo gli ingredienti in un robot da cucina e lasciamo lavorare per qualche minuto. Risulterà un mix asciutto e sgretolato, fermiamo l'impastatrice e riversiamo il composto su un piano da lavoro. Impastiamo a mano fino a formare un panetto sferico liscio. Ricopriamo con la pellicola e lasciamo riposare in frigo 30 minuti.
  • Riprendiamo il panetto, stendiamolo appena con un mattarello infarinato. Tagliamo in 4-5 pezzi rettangolari che a loro volta stenderemo meglio con il mattarello in lunghezza e poi, uno ad uno, dobbiamo passarli nella macchina sfogliatrice della pasta. Iniziamo stendendo il pezzo d'impasto con la misura più larga e via via ripassiamo la sfoglia fino a raggiungere lo spessore più sottile. Ripetiamo l'operazione per tutti i pezzi di sfoglia. Mentre compiamo questo passaggio lasciamo le sfoglie lunghe a riposare su un panno oppure su un piano da lavoro ben infarinato.
  • Appena otteniamo tutte le sfoglie prendiamo lo strutto con le mani, facendolo sciogliere un po', così lo spalmiamo delicatamente su una sfoglia e la arrotoliamo su se stessa, mettendo lo strutto sia all'interno che all'esterno del rotolino. Portiamo il rotolino su un'altra sfoglia, mettiamo lo strutto e arrotoliamo. Arrotoliamo tutte le sfoglie in un unico rotolo mettendo sempre lo strutto con le mani sia sopra la sfoglia che sul rotolo, man mano che arrotoliamo. Una volta arrotolate tutte le sfoglie spalmiamo altro strutto sul rotolo e lo avvolgiamo con la pellicola. Il rotolo di sfoglia deve riposare in frigo tutta la notte, vale a dire circa 11-12 ore.

Come si fanno le Code d'Aragosta alla Crema: prepariamo la pasta choux

  • Soprattutto in estate, quando la temperatura ambientale è più alta, bisogna preparare il ripieno delle code d'aragosta prima di tirare fuori dal frigo il rotolo di pasta sfoglia. Quindi prepariamo la pasta choux versando in un pentolino acqua, olio e sale. Portiamo a bollore e poi aggiungiamo in un colpo solo la farina, e mescoliamo con un cucchiaio di legno finché l'impasto non si stacca dalle pareti del pentolino.
  • Versiamo il composto in una ciotola fredda e continuiamo a mescolare per fare raffreddare l'impasto fino a raggiungere una temperatura inferiore ai 40°. E' importante perché questo è il momento in cui aggiungiamo l'uovo, deve amalgamarsi perfettamente con gli altri ingredienti senza fare la frittata. Aggiungiamo un uovo alla volta e mescoliamo energicamente con un robot da cucina, oppure con la frusta a mano. Bisognerà mescolare energicamente fino ad eliminare tutti i grumi, il risultato è un composto molto liscio e abbastanza compatto, prelevando della pasta choux con una spatola e scuotendola l'impasto non dovrà colare o cadere. Riempiamo la sac-à-poche con la pasta choux.

Formare e riempire le Code d'Aragosta

  • Tiriamo fuori dal frigo la "pasta sfoglia", tagliamo le estremità e ricaviamo dei dischi di 2 cm di spessore l'uno. Prepariamoci una teglia con un foglio di carta forno, poi prendiamo un dischetto alla volta e con le mani cerchiamo di formare le code d'aragosta incavando i dischetti, facendo slittare con le dita tutte le sfoglie. Per un risultato più bello fate attenzione a far slittare uniformemente tutte le sfoglie fino alla coda.
  • Formiamo le code d'aragosta e poi riempiamo con un po' di pasta choux, circa 10 g d'impasto. Chiudiamo leggermente, ma senza farle attaccare, le estremità della coda d'aragosta e posizioniamola sulla teglia con carta forno. Ripetiamo per tutte le code d'aragosta dolci e ricordiamoci di distanziarle perché in cottura diventeranno voluminose.

Cuocere le Code d'Aragosta

  • Inforna e cuoci nel forno caldo a 180° ventilato per 25 minuti circa, durante la cottura la pasta choux si deve gonfiare, poi sforna e fai raffreddare completamente le sfogliatine a forma di coda d'aragosta.

Farcire le Code d'Aragosta: prepariamo il ripieno alla crema

  • Per il ripieno alla crema che ci serve per farcire le code d'aragosta dobbiamo preparare una crema pasticcera oppure, se preferiamo, una crema diplomatica, che altro non è che una crema pasticcera unita alla crema chantilly.
  • Una volta raffreddate, e una volta pronta la crema per il ripieno, passiamo a farcire le nostre Code d'Aragosta in questo modo: riempiamo una sac-à-poche con punta a stella con la crema che abbiamo preparato in precedenza e infiliamo il beccuccio della sac-à-poche proprio sopra la Coda d'Aragosta, così da poter lasciare la crema a vista.
  • Premiamo la sac-à-poche con decisione e poi lasciamo uscire un ciuffetto di crema. Per essere certi di aver farcito bene le code d'aragosta dolci possiamo pesarle una per una, prima vuote, e poi dopo averle farcite, così sappiamo esattamente quanta crema abbiamo messo in ogni sfogliatella.
  • Possiamo guarnire le nostre Code d'aragosta con un'amarena o con un pezzo di arancia candita per dare più scenografia al dolce, poi una spolverizzata di zucchero a velo e subito in frigo. Le code d'aragosta dolci vanno servite fredde, sono un dolce tipico della piccola pasticceria napoletana e essere riuscite ad ottenere un buon risultato facendole a casa dev'essere motivo di orgoglio! Complimenti e buona degustazione di queste deliziose code d'aragosta dolci.

Note

Un occhio alle calorie

100 g di Sfogliatella coda di aragosta apportano 337 calorie (kcal).

Conservazione

Si consiglia di consumare le code d’aragosta nel giro di due giorni al massimo dopo farcite, mentre senza la crema possono essere conservate più a lungo, fino a 3-4 giorni se ben tenute in un contenitore ermetico.
Keyword Code d’aragosta, Code d’aragosta alla crema, Sfogliatelle alla crema

CONDIVIDI la ricetta delle code d’aragosta dolci alla crema pasticcera.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.