• 196
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La dieta dissociata è un regime alimentare scandito dalle corrette associazioni dei cibi secondo precisi criteri dettati dal dottor W. H. Hay. La dieta dissociata prevede di consumare in pasti separati gli alimenti che contengono i nutrienti fondamentali (proteine, grassi e carboidrati). Questo piano alimentare è consigliato a chi vuol perdere peso, tuttavia il dottor Hay ideò questa dieta per sé, per curare una patologia renale da cui era affetto. Vediamo ora nel dettaglio lo schema alimentare della dieta dissociata, il menu e cerchiamo di capire con pareri esperti se funziona per dimagrire.

dieta dissociata macronutrienti carboidrati grassi proteine

10 regole per seguire la Dieta Dissociata

La dieta dissociata è molto semplice da applicare per favorire il dimagrimento, tuttavia ci sono alcune regole da seguire:

  1. Consumare ad ogni pasto cibi prevalentemente ricchi degli stessi nutrienti (proteine con altre proteine – uova e formaggi -, carboidrati con altri carboidrati – riso ai funghi).
  2. Non associare nello stesso pasto Proteine e Carboidrati, soprattutto se ricchi di zuccheri (addio a prosciutto e melone).
  3. Evitare di associare nello stesso pasto due fonti di diversa natura dello stesso nutriente (es. evita carne e pesce oppure legumi e latticini).
  4. Consuma il riso e la pasta a distanza di tempo da un pasto a base di frutta. Evita quindi di consumare carboidrati complessi con gli zuccheri.
  5. Non concludere il pasto con della frutta o con un dessert, lo mangerai più tardi, come spuntino.
  6. Per un effetto detox della dieta dissociata, scegli di consumare più frutta, brodi vegetali e zuppe che puoi.
  7. Varia la natura della fonte proteica dei tuoi pasti, limita il consumo di proteine di origine animale più che puoi.
  8. Ricorda di consumare pasti ricchi di carboidrati nelle prime fasi della giornata, evita assolutamente pane e pizza a cena.
  9. Il pasto più abbondante della giornata deve essere tra le 13 e le 16 del pomeriggio, ricordando di evitare categoricamente di associare carboidrati e proteine.
  10. Per la cena riserviamo una buona quantità di proteine, da non associare ai carboidrati bensì alle verdure e talvolta ai cereali integrali.

Per facilitare l’inizio di questa dieta ti mostriamo uno schema alimentare con menu che puoi sfruttare per capire meglio come si svolge una giornata tipo facendo la dieta dissociata.

Dieta Dissociata – Schema con Menu

Ecco lo schema alimentare con menu di quello che può essere il tuo punto di riferimento per sapere cosa mangiare e quando. Si tratta di una linea generica che ha il solo scopo informativo. Infatti, ti consigliamo di rivolgerti ad un esperto se desideri una dieta adatta alle tue specifiche esigenze.

Lo schema con il menu di una giornata tipo in dieta dissociata:

  • SPUNTINI a base di frutta fresca o verdura;
  • COLAZIONE a base di latticini (yogurt, o latte) e frutta fresca, da abbinare al caffè o thé;
  • PRANZO a base di carboidrati (riso/pasta integrale o patate) e verdure (pomodoro, insalata, funghi, ecc);
  • CENA a base di proteine (pollo, tacchino, formaggi, legumi, pesce, uova) e verdure di stagione.

Funziona per dimagrire? Il parere della nutrizionista

Dal portale Green Me ecco cosa ne pensa Iolanda Frangella, biologo nutrizionista, della dieta dissociata: Funziona per dimagrire? Il parere della nutrizionista:

La maggior parte delle persone che intende ottenere un dimagrimento adotta una dieta dissociata: carboidrati a pranzo, senza fonti proteiche, e una portata proteica a cena. Per ottenere un dimagrimento bisogna però bilanciare i macronutrienti, carboidrati, grassi e proteine, e assumerli in quantità sufficienti al proprio fabbisogno. Il fabbisogno proteico in un dimagrimento (dimagrire significa perdere massa grassa) è aumentato, servono quindi più proteine.

Significa che le diete dissociate avendo come limite quello di rilegare la quota proteica ad un solo pasto della giornata, non inserendo neanche una piccola quantità di proteine a pranzo né tanto meno a colazione, possono essere portate avanti solo per brevi periodi. Nei dimagrimenti di lungo termine oppure quando ci si è sottoposti a molte diete e si è in una condizione di blocco del metabolismo, la dissociata non funziona, anzi causerebbe una consistente perdita di massa magra, e quindi astenia, affaticamento e poche energie. Con una dieta dissociata vedrete i kg sulla bilancia calare, ma purtroppo non saranno di massa grassa, bensì di massa magra. La nutrizione, ahimè, non è una scienza esatta, e fare semplici calcoli calorici, ridurre o escludere alcuni alimenti senza criterio può causare un danno anziché aiutare. Rivolgersi ad un esperto fa la differenza.

Iolanda Frangella, biologo nutrizionista

CONDIVIDI le informazioni utili sulla dieta dissociata.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.