La dieta anticancro di Umberto Veronesi con menu di esempio e consigli alimentari non è altro che il riassunto delle scoperte di Veronesi riguardo la formula nutrizionale e mentale migliore proiettata al benessere e alla longevità. Gli esperti ad oggi ci hanno dato molte informazioni su come deve essere una dieta anticancro o antitumorale, cioè che riduce le possibilità di sviluppare patologie tumorali e non solo. Umberto Veronesi che ha dedicato la sua vita ai suoi studi sull’alimentazione vegetariana, anticancro e per la longevità ed ha reso noti consigli alimentari di particolare importanza che vi riassumiamo in questo articolo. Un menu di esempio, per spiegare come la dieta mediterranea e la dieta Veronesi non siano poi così diverse, c’è da dire però che il dottor Umberto Veronesi ha aggiunto qualche regola che ne determina le qualità antitumorale.

dieta anticancro veronesi menu esempio

La Dieta anticancro di Umberto Veronesi e il digiuno

La dieta anticancro di Umberto Veronesi è il frutto di numerosi studi da cui il professor Veronesi è giunto a conclusioni molto interessanti: ad esempio, il digiuno è terapeutico e non fa male se praticato una volta a settimana, per 24 ore e ci si astiene solo da cibi solidi. Umberto Veronesi era convinto che il digiuno di un giorno non sarebbe stato impossibile per nessuno, eppure i benefici che se ne possono trarre, sia per il dimagrimento che per gli effetti detox, sono considerevoli. Una dieta anticancro che si rispetti e che possa essere definita dieta Veronesi è perciò anche una dieta del digiuno, come titola uno degli ultimi suoi libri.

Per il resto la dieta anticancro di Veronesi è una dieta mediterranea con qualche regola in più, come ad esempio mangiare tutti i giorni prevalentemente frutta e verdura, legumi, olio di oliva, pesci piccoli, carboidrati integrali e frutta secca. Un aspetto della dieta anticancro di Umberto Veronesi che poco spesso è sottolineato da chi ne parla è che si tratta al tempo stesso di una dieta della longevità che può essere adattata sia a persone giovani che a persone che sono un po’ più in là con gli anni.

La dieta anticancro e per la longevità di Veronesi non è solo fatta di consigli alimentari, menu, esempi di alimentazione eccetera, ma è anche fatta di mentalità e stile di vita. Infatti, Umberto Veronesi credeva che fosse fondamentale mantenersi attivi, fisicamente e mentalmente, tenere un cervello attivo, essere flessibili, curiosi, impegnati nella risoluzione di problemi o impegnati a stimolare in modi diversi la propria creatività e la propria fantasia (leggendo libri ad esempio). Preoccuparsi della giovinezza mentale secondo il prof Veronesi era un modo di tenersi giovani utile almeno quanto il fatto di non mangiare carne e di essere vegetariani. Un’osservazione degna di nota a proposito del benessere mentale che favorisce longevità e benessere fisico è:

Non è lo stress a indebolire l’organismo, ma il continuare a svolgere mansioni senza interesse personale.

parafrasando Umberto Veronesi

Abbiamo accennato al fatto che evitare di mangiare carne è fondamentale per la dieta anticancro, Umberto Veronesi in effetti era vegetariano, e consigliava a tutti di seguire il suo esempio, per amore degli animali ma anche per amore di sè stessi, per i benefici antitumorali che si possono trarre da questo tipo di dieta. A sostegno di questa affermazione i suoi studi hanno dimostrato che chi assume carne ha in media 30% di possibilità in più di contrarre angiomi ai polmoni, alla prostata e alla mammella. Anche l’alcool rappresenta un fattore di rischio, insieme alla carne, che favorisce lo sviluppo di masse tumorali e cancerose. Sempre secondo questi studi chi ha il gruppo sanguigno del ceppo AB sarebbe maggiormente predisposto a sviluppare neoplasie in coincidenza del consumo regolare di proteine animali.

Dieta Veronesi anticancro, i consigli alimentari

I consigli alimentari di Umberto Veronesi per la Dieta anticancro, antitumorale, riguardano in particolare gli alimenti consigliati, il momento della giornata in cui consumarli e in quali quantità, inoltre un accenno sui metodi di cottura da preferire.

Gli alimenti consigliati nella dieta Veronesi anticancro sono:

  • Cereali integrali: riso, quinoa, amaranto, grano, orzo, farro ci proteggono contro ictus e infarto ma è importante variare sempre senza esagerare nelle dosi. Tutto sommato qualsiasi tipo di prodotto realizzato con farine integrali è ottimo per l’apporto di fibre inoltre sono utili a limitare l’assorbimento degli zuccheri e ad evitare picchi di insulina nel sangue.
  • Legumi: sono fonte di proteine, privi di grassi e di conservanti grazie alla loro capacità di essiccamento che li rende validi sostituti della carne.
  • Frutta e verdura: alimenti anticancro per eccellenza contengono grosse quantità di vitamine ed antiossidanti, molecole utili a prevenire danni cellulari che portano all’insorgenza di tumori.
    • frutta: i momenti migliori per mangiare frutta sono mattina e pomeriggio, lontano dai pasti per evitare una fermentazione intestinale. Utile per sopprimere il senso impellente di fame.
    • verdura: Non deve mancare a pranzo e a cena, ricca di sali minerali e vitamine rappresenta un alleato quotidiano.
  • Aglio e cipolla: l’aglio è un potente antiossidante naturale, la cipolla invece contiene la quercetina capace di inibire la proliferazione di diverse cellule tumorali.
  • Verdure appartenenti alla famiglia delle Crucifere: contengono i glucosilonati, in grado di inibire le cellule tumorali e sono utilizzati nelle chemioterapie.
  • Pesce e frutta secca: contengono omega 3 e sono utili ad inibire l’angiogenesi, un processo che permette la creazione di vasi sanguigni utili a nutrire il tumore. La frutta secca va mangiata tutti i giorni nella giusta quantità, è ricca di omega 3. Sono consigliati 30-40 g di noci, mandorle, nocciole, arachidi, pinoli o anacardi. Apportano grassi insaturi, proteine di qualità, fibre, vitamine e minerali utili contro diabete, cancro del colon, ipertensione e sindrome metabolica.
  • Olio di oliva come unico condimento: l’unico condimento da usare a crudo per evitarne la tossicità. E’ dimostrato che se consumato regolarmente (4 cucchiai al giorno) riduce il rischio cardiovascolare, inoltre ha proprietà cosmetiche curative e nutrizionali.

Bere molta acqua è un consiglio che viene dispensato da sempre ma che non tuti seguono, forse perché lo considerano banale. L’acqua è l’unico ingrediente in grado di depurare l’organismo dalle scorie e dalle sostanze tossiche senza fatica, basta berne almeno 2 litri al giorno per essere bene idratati, inoltre stimola il metabolismo aiutando a dimagrire e rafforza il sistema immunitario.

Le modalità di cottura usate sono essenziali, il metodo di cottura sbagliato può vanificare tutte le nostre attenzioni nutrizionali. Bruciare gli alimenti o anche semplicemente passarli in padella in modo che abbiano un colore abbrustolito, (dorato, bronzato) sviluppa nell’alimento sostanze tossiche, cancerogene. I metodi di cottura consigliati da Umberto Veronesi per la dieta anticancro sono la cottura in umido, al vapore, al cartoccio e la marinatura.

Menu di esempio della Dieta anticancro di Umberto Veronesi

Il Menu di esempio della Dieta anticancro di Umberto Veronesi non esiste, in compenso abbiamo appreso tante informazioni da poter ipotizzare un menu di esempio per voi. Ecco come dovrebbe essere una giornata tipo di dieta anticancro Veronesi, pesco-vegetariana (ossia che ammette il pesce ma non la carne):

  • COLAZIONE: 200 ml Spremuta d’arancia + tè verde + 25 g barretta ai cereali e frutti rossi
  • SPUNTINO MATTINA: una mela.
  • PRANZO: 70 g quinoa con 1 cucchiaio di olio d’oliva a crudo + q.b. carote e zucchine al vapore + 3 alici marinate con succo di limone, prezzemolo e olio di oliva a crudo.
  • SPUNTINO POMERIGGIO: una banana.
  • CENA: q.b. spinaci freschi a insalata con 1 cucchiaio di olio di oliva a crudo + 100 g fagioli borlotti al pomodoro con aglio e 1 cucchiaio di olio a crudo + 50 g pane integrale.

Come potete notare la frutta e la verdura non mancano, sono incluse tre porzioni di frutta e cinque porzioni di verdura; il condimento è fatto con succo di limone e olio di oliva a crudo, il pane è ammesso proprio come la pasta, ma solo integrale e le quantità sono normali. I legumi sono un alleato contro la carne rossa, infatti rimpiazzano una bistecca di maiale, grassa e cancerogena, nella cena che diventa più nutriente e meno tossica per l’organismo. La quinoa a pranzo non è per tutti ma se ci accostiamo delle alici marinate, ricche di omega 3, riusciamo ad apprezzarla meglio, è possibile proporre lo stesso piatto anche con dei fusilli integrali. La cottura delle verdure, quando c’è, è salutare, in umido o al vapore, evita che i cibi si brucino sviluppando sostanze tossiche per il corpo, in questo senso una carota bruciata in padella vale quanto un bocconcino di manzo alla griglia.

Dieta anticancro: Come prevenire le patologie tumorali con l’alimentazione

Per sapere come prevenire le patologie tumorali con l’alimentazione è sicuramente utile essere a conoscenza delle raccomandazioni del World Cancer Research Fund per prevenire i tumori. Visto e considerato che “almeno una diagnosi di cancro su tre è la conseguenza di un’alimentazione squilibrata” come dice Michele Carruba, direttore del centro studi e ricerche sull’obesità dell’Università di Milano vediamo subito quali sono i consigli riportati nel documento della World Cancer Research Fund:

  • Mantenere il proprio peso sempre nei limiti della normalità.
  • Svolgere attività fisica.
  • Seguire una dieta ricca in cereali integrali, frutta, verdura e legumi.
  • Limitare il consumo di cibi pronti e trasformati, ricchi di grassi e zuccheri.
  • Limitare il consumo di carni rosse e processate.
  • Non esagerare con le bevande zuccherate.
  • Non bere alcolici.
  • Non usare integratori per prevenire i tumori.
  • Per le donne: meglio allattare al seno i propri figli, se possibile.
  • Dopo una diagnosi di cancro, seguire le raccomandazioni nutrizionali.

Quali sono i tumori maggiormente influenzati da ciò che mangiamo? Secondo gli esperti sono tutti i tumori che colpiscono il cavo orale, il colon-retto, la mammella, il pancreas, la colecisti, il fegato, l’ovaio, il rene, l’esofago, la prostata, la cervice e il corpo dell’utero. Da notare che si tratta di tipi di tumore tra i più frequenti, malattie che incidono soprattutto nella popolazione dei Paesi occidentali, come appunto l’Italia. “Una dieta di tipo occidentale non è il miglior lasciapassare verso un invecchiamento sano” dice un esperto dell’Università di Milano. In pratica ci troviamo a vivere in un ambiente che rappresenta un terreno fertile per la diffusione dei tumori e, senza un’inversione di rotta, l’impatto di queste malattie è destinato a crescere.

Non temete, è dimostrato che anche in presenza di diagnosi di cancro sforzarsi di seguire una dieta sana come la dieta Veronesi può dare dei riscontri positivi che potenziano l’efficacia della terapia. Trattando di cancro e terapie un esperto oncologo ha detto che “L’alimentazione da sola non può rappresentare la cura del cancro, ma le cure sono più efficaci se i pazienti si alimentano correttamente e, nel complesso, seguono stili di vita adeguati“.

CONDIVIDI Dieta anticancro di Umberto Veronesi con menu di Esempio e consigli alimentari.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.