La Dieta del Gelato, o Dieta del dottor Migliaccio, prevede un piano alimentare con uno o due gelati a pranzo o per spuntino che fa dimagrire. Si tratta di una dieta ipocalorica da 1100 – 1200 kcal pensata da Pietro Migliaccio per chi non vuole rinunciare al gelato durante il periodo estivo. La dieta Migliaccio ha un menu variegato che punta tutto su maggiori apporti di acqua, di fruttosio e fibre, quindi tanta frutta e gelato in tavola!

dieta del gelato migliaccio

Le indicazioni riportate negli articoli di Dieta e Ricette hanno scopo ESCLUSIVAMENTE informativo e non intendono sostituire il parere di figure professionali come medico, nutrizionista o dietista, il cui intervento si rende necessario per la prescrizione e la composizione di terapie alimentari personalizzate.

Dieta del gelato per dimagrire

La dieta del gelato per dimagrire esiste ma non è comoda come uno spuntino a mezzanotte. Non si tratta di mangiare solo gelato davanti alla tv e dimagrire, non funziona affatto così. Si tratta piuttosto di un piano alimentare che permette di adattarsi alle esigenze e alle voglie estive. Via libera a spuntini a base di gelato oppure al pranzo a base di gelato seguendo tutte le direttive dell’ideatore di questa dieta del gelato per dimagrire.

Secondo il dottor Migliaccio infatti è possibile perdere 3 kg in pochi giorni con la dieta del gelato e ora vi spieghiamo com’è possibile dimagrire velocemente.

Dieta Migliaccio, perdi 3 kg in pochi giorni

Pietro Migliaccio è nutrizionista Presidente della Società Italiana di Alimentazione ed è proprio lui ad aver ideato la dieta del gelato. Secondo lui il gelato è un alimento ingiustamente demonizzato, perché contiene molti nutrienti benefici per il nostro organismo come uova, latte, acqua. Il fatto che ci siano molti zuccheri lo rende troppo calorico ma su questo si può agire: basta scegliere i gusti alla frutta che sono meno calorici delle creme.

Nel gelato sono presenti quindi proteine, elevate dosi di acqua e persino vitamine (A e B2) e sali minerali (calcio e fosforo). Aggiungendo le cialde o il biscotto al gelato, si hanno anche altri nutrienti derivanti dall’apporto di cereali e amido.

Dieta del gelato: Cono o coppetta? Piccolo o grande?

Durante la dieta del gelato possiamo sostituire uno spuntino o una merenda con un cono piccolo alla frutta da 100-150 calorie, è il formato meno calorico.

Se invece vogliamo sostituire il pranzo con il gelato meglio scegliere un cono grande da 200 g che apporti almeno 350-400 calorie. In questo caso c’è il via libera anche ai gusti crema, che sono più calorici. Se preferite i gusti alla frutta dovrete poi abbinare una piccola macedonia per compensare le calorie mancanti dal pasto.

Si può ottenere dunque un pasto molto ricco, ma bisogna saperlo dosare. Noi ci affidiamo al menu della Dieta del Gelato del Dottor Migliaccio.

Dieta Migliaccio con menu

Ecco quindi il menu della Dieta Migliaccio, che fa perdere 3 kg in pochi giorni e permette di sostituire di tanto in tanto uno spuntino o un pranzo con una coppa di gelato con tanto di cialde! Vediamo come si fa, questo è un menu settimanale della dieta del gelato.

Menu dieta del gelato di Lunedì

  • Colazione: Caffè o tè (zuccherato a piacere) con due fette biscottate e un velo di marmellata o miele.
  • Spuntino: 2 albicocche o un succo di frutta.
  • Pranzo: un Gelato a biscotto o a cornetto (confezionato).
  • Merenda: un ghiacciolo alla frutta.
  • Cena: 80 g di bresaola, 40 g di pane integrale (o 25 g di cracker) e insalata a foglia verde a piacere condita con 1 cucchiaio di olio evo.

Menu dieta del gelato di Martedì

  • Colazione: 125 ml di Yogurt magro alla frutta o bianco, con 20 g di cereali.
  • Spuntino: Una banana o una pesca.
  • Pranzo: Una coppa di macedonia con gelato alla crema piccolo e una o due cialde (a piacere).
  • Merenda: Un frozen yogurt piccolo alla frutta.
  • Cena: Pesce (a scelta tra orata, spigola e rombo) con 200 g di patate, condite con un filo d’olio.

Menu dieta del gelato di Mercoledì

  • Colazione: Un bicchiere di latte parzialmente scremato e un caffè con tre biscotti.
  • Spuntino: 200 g di ananas o una pesca.
  • Pranzo: 80 g di Prosciutto crudo e 500 g di Melone, con 40 g di pane (o 25 g cracker).
  • Merenda: due palline di gelato con un filo di glassa al cioccolato.
  • Cena: Una coppa di gelato da 200 g con 2 cialde.
  • Dopocena: Un frullato con latte parzialmente scremato e 250 g di frutta fresca di stagione.

Menu dieta del gelato di Giovedì

  • Colazione: Un succo di frutta e una merendina.
  • Spuntino: Una pera o una pesca.
  • Pranzo: Un cono di gelato con i gusti che più vi piacciono. Se scegliete le creme anziché la frutta, optate per dosi più piccole perché sono gusti più calorici.
  • Merenda: 200 g di ciliegie o 25 g di cracker.
  • Cena: Una coscia di pollo (senza pelle), 40 g di pane e insalata come contorno da condire con due cucchiaini di olio extravergine di oliva. Infine un ghiacciolo dissetante.

Menu dieta del gelato di Venerdì

  • Colazione: Tè freddo con 3 biscotti.
  • Spuntino: Un succo di frutta.
  • Pranzo: Granita di caffè con panna e due cialde.
  • Merenda: 200 g di melone o 400 g di anguria.
  • Cena: Insalata caprese a base di 60 g di mozzarella light e Pomodori. Condire con un cucchiaio d’olio, foglie di basilico o altre spezie a piacere. Accompagnate con 40 g di pane.

Menu dieta del gelato di Sabato

  • Colazione: Cappuccino e brioche.
  • Spuntino: Digiuno.
  • Pranzo: 80 g di Riso con due pomodori, e insalata verde mista condita con un cucchiaio d’olio evo.
  • Merenda: Un frozen yogurt alla frutta oppure una granita al limone.
  • Cena: Spaghetti alle vongole o risotto alla pescatora, con un semifreddo come dessert.

Menu dieta del gelato di Domenica

  • Colazione: Un bicchiere di latte parzialmente scremato freddo, 4 fette biscottate con due cucchiaini di marmellata.
  • Spuntino: Digiuno.
  • Pranzo: Insalata di riso o Pasta fredda, 200 g di melone e un sorbetto al limone come dessert.
  • Merenda: Un gelato alla frutta.
  • Cena: Hamburger con peperoni conditi con un cucchiaino di olio evo. Pane da 40 grammi per accompagnare. In alternativa potrete concedervi una brioche con gelato e panna!

Si raccomanda di non seguire questa dieta per più di una settimana; la dieta del gelato è una dieta ipocalorica che non si presta al mantenimento del tempo.

CONDIVIDI la dieta del gelato con menu di Pietro Migliaccio.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.