• 873
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ricetta delle zeppole fritte di San Giuseppe, la ricetta originale che è il simbolo della festa del papà che si festeggia ogni 19 marzo, giornata di San Giuseppe. Le zeppole di San Giuseppe fritte sono un dolce di piccola pasticceria tipico napoletano, esistono versioni a torta, al forno e anche al cacao ma quella che vi presentiamo oggi è la ricetta originale. Le zeppole fritte però non devono risultare unte, quindi vi diremo anche qualche trucco per friggere le zeppole di San Giuseppe alla perfezione e senza unto, così saranno anche più leggere. Un dettaglio che non può mancare per la preparazione delle zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà è l’amarena sciroppata, ogni zeppola deve avere la sua amarena, altro che canditi o marmellate.

ricetta zeppole fritte di san giuseppe festa del papà
Vai subito alla ricetta

Zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà

Le zeppole fritte di San Giuseppe si fanno per la festa del papà, che è il 19 marzo. La zeppola fritta di San Giuseppe è un dolce molto calorico, ogni grammo apporta 4 calorie, e se pensiamo che una zeppola può pesare 100 g o più la cosa si fa seria. La bontà delle zeppole è merito della pasta choux fritta, dalla crema pasticcera densa e corposa, e dall’amarena sciroppata, che non può essere sostituita con leggerezza da ciliegie candite, sotto spirito o da marmellate varie. E’ difficile reperire le amarene sciroppate, perciò vi consigliamo di comprarle online se non le trovate nel negozio di fiducia!

La festa del papà dunque è un’ottima scusa per fare uno sgarro alla dieta e fare le zeppole fritte di San Giuseppe. Per ottenere delle paste che fanno invidia alla pasticceria dietro l’angolo dovrete applicare tutti i trucchetti suggeriti. Il trucco di ripassarle 10 minuti in forno prima di friggerle ad esempio è il motivo per cui verranno delle zeppole leggere come nuvole e soprattutto, quasi per niente unte. Non vedi l’ora di iniziare a preparare le zeppole? Passiamo subito alla ricetta originale in cui spieghiamo passo passo come si fanno le zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà.

Ricetta originale per fare le Zeppole di San Giuseppe fritte

Le zeppole di San Giuseppe si fanno fritte, inutile dire che quelle cotte al forno sono ugualmente buone, ma le zeppole di San Giuseppe fritte sono la fine del mondo. Seguite passo passo la ricetta originale delle zeppole di san Giuseppe da friggere per non farle venire troppo unte, vediamo come si fanno le zeppole fritte per la festa del papà.

Prima di iniziare, ecco di cosa avrai bisogno per fare le zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà seguendo la ricetta originale:

Zeppole fritte di San Giuseppe – Ricetta originale

Ricetta delle Zeppole fritte di San Giuseppe, la ricetta originale per la festa del papà, 19 marzo. Ecco come si preparano le zeppole fritte
Portata Piccola pasticceria
Cucina Italiana
Preparazione 40 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 40 minuti
Dosi per 16 porzioni
Calorie per porzione400kcal
Costo Medio

Altri dettagli

  • Difficoltà: media
  • Necessario extra; sacca da pasticcere; beccuccio a fiore grande di 8/10 mm di diametro.

Ingredienti

Ingredienti per fare le zeppole fritte con la pasta Choux

  • 250 g Farina 00
  • 250 g Acqua
  • 50 g Burro
  • 5 Uova medie
  • 1 pizzico di Sale
  • 1 litro Olio di semi di girasole per friggere

Ingredienti per fare la crema pasticcera densa

  • 250 g Latte intero fresco
  • 3 Tuorli medi
  • 70 g Zucchero
  • 30 g Fecola di patate
  • 10 g Farina 00
  • ½ cucchiaio di Estratto di Vaniglia (o 1 baccello di vaniglia)

Per decorare le zeppole fritte

  • 16 Amarene sciroppate
  • q.b. Zucchero a velo

Istruzioni

Come fare le zeppole di San Giuseppe fritte

  • Per fare le zeppole di San Giuseppe fritte iniziamo preparando la crema pasticcera densa, così avrà il tempo di raffreddarsi mentre impastiamo, formiamo e friggiamo le nostre zeppole.

Come fare la crema pasticcera densa per le zeppole

  • Prepariamo la crema pasticcera per le zeppole di San Giuseppe mettendo a scaldare il latte in un pentolino con mezzo cucchiaio di estratto di vaniglia, fiamma media.
  • Nel frattempo in una ciotola sbattiamo i tuorli con lo zucchero con delle fruste elettriche o con una forchetta per un paio di minuti. Poi aggiungiamo fecola e farina e mescoliamo rapidamente per evitare la formazione di grumi ed ottenere una crema liscia.
  • Appena il latte bolle, (eliminiamo il baccello di vaniglia, se lo abbiamo usato invece dell'estratto) lo versiamo a filo nella ciotola con uova, zucchero e farina. Mescoliamo e trasferiamo tutto nel pentolino in cui abbiamo scaldato il latte e facciamo cuocere a fiamma bassissima fino al nuovo bollore. Mescoliamo continuamente.
  • Quando la crema inizia a bollire in pentola possiamo toglierla dal fuoco per poi lasciarla da parte a raffreddare e ad addensarsi. Ponete subito uno strato di pellicola a contatto per evitare che si formi una pellicina sulla crema. Tenete da parte in frigo.

Come fare la pasta choux per le zeppole fritte

  • Iniziamo facendo bollire acqua, sale e burro in un pentolino che deve avere il fondo spesso. Appena l'acqua bolle, togliamo dal fuoco il pentolino e aggiungere la farina in un solo colpo. Mescoliamo continuamente con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e poi rimettiamo sul fuoco finché il composto non si stacca dalle pareti della pentola. Quindi togliere dal fuoco.
  • Trasferiamo l'impasto su un piano da lavoro in marmo, o in alternativa su un foglio di carta forno. Servendoci di un tarocco (o taglia impasto), spandiamo il composto sul piano di lavoro allargandolo e rimpastandolo finché non si intiepidisce. Ripetete l’operazione fino a quando la temperatura non permette di utilizzare le mani. Questo passaggio è importante perché velocizza il raffreddamento dell'impasto prima di aggiungere le uova. Se aggiungessimo le uova ad un impasto bollente si cuocerebbero e sarebbe tutto da rifare! Quindi raffreddiamo per bene l'impasto e poi trasferiamolo in una ciotola.
  • Aggiungiamo un uovo alla volta e mescoliamo con una frusta a mano, così da incorporarlo perfettamente nell'impasto prima di aggiungere il successivo. Aggiungiamo così facendo tutte le uova, il risultato deve essere un composto che se prelevato con una spatolina poi non si stacca da essa quando viene scrollata.
  • Trasferiamo la pasta choux in una sacca da pasticcere con beccuccio a fiore da 8-10 mm e prepariamo una teglia rivestita con carta forno su cui andremo a formare le zeppole.

Come formare le zeppole

  • Formare le zeppole sulla carta forno, bisogna darle la forma di ciambelline di circa 5 cm di diametro. Realizzatele distanziate per poterne cuocere 5 o 6 per teglia senza rischiare che si possano attaccare tra loro. Potete fare un solo giro corposo oppure due giri veloci, date la forma che preferite alle vostre zeppole in base a come le preferite: per ottenerle più alte consigliamo due giri di sac-à-poche. Abbiate cura però, di fare il secondo giro  più verso l’interno della zeppola, in modo quasi da chiudere (ma senza chiudere) il foro centrale.
  • Il segreto per zeppole formate a regola d'arte e con zero unto è passarle in forno per una breve cottura di 10 minuti a 200°. Dopo 11 minuti esatti le zeppole avranno formato una crosticina e si saranno leggermente gonfiate. Quindi sono pronte per essere fritte senza che si sfaldano. Una volta cotte per 10 minuti in forno potete lasciarle a temperatura ambiente mentre vi dedicate alla frittura delle zeppole di San Giuseppe.

Come friggere le zeppole di San Giuseppe

  • Come friggere le zeppole di San Giuseppe alla perfezione? Mentre l'ultima teglia di zeppole è in forno iniziamo a prepararci un pentolino dai bordi alti e non troppo grande, in cui cuoceremo 1 zeppola per volta. L'olio è pronto per friggere quando raggiunge i 170° gradi, se non avete un termometro da cucina regolatevi con una prova d'impasto.
  • Per friggere la zeppola di San Giuseppe immergiamola, risalirà a galla subito e con poche bollicine, ma nel giro di poco tempo prenderà colore e si gonfierà. Giriamola con l’aiuto di una forchetta. Lasciamo cuocere circa 1 minuto per ogni lato. La zeppola è pronta in un paio di minuti, quando è raddoppiata di volume ed è ben dorata e gonfia. Controlliamo la temperatura dell'olio ogni due zeppole fritte. Cambiamo l'olio per friggere ogni sei zeppole fritte se vogliamo dare una colorazione omogenea a tutte le nostre zeppole di San Giuseppe.
  • Scoliamo le zeppole con un mestolo forato e lasciamo intepidire su un foglio di carta assorbente. Cerchiamo di asciugare l'olio anche in superficie ma senza schiacciare le zeppole calde. Dopo qualche minuto consigliamo di cambiare il foglio di carta assorbente, quindi organizzatevi con due vassoi con carta assorbente per fare prima a trasferirle quand'è il momento.
  • Lasciamo asciugare le zeppole di San Giuseppe sui fogli di carta assorbente per 1 ora, in un luogo fresco e areato. Saranno pronte da farcire solo quando saranno completamente fredde.

Come farcire le zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà e decorarle

  • Per farcire le zeppole riprendiamo dal frigo la crema pasticcera con un anticipo di 30 minuti, così le diamo il tempo di raggiungere la temperatura ambiente. Mescoliamo la crema prima di usarla così riprende la sua consistenza ideale. Poi riempiamo la stessa sacca da pasticcere che abbiamo usato per formare le zeppole e andiamo a farcirle.
  • Partiamo dal centro della zeppola per poi fare un cerchio intorno al punto di partenza e finire in alto con un ciuffetto. Decoriamo ogni zeppola di San Giuseppe con un'amarena sciroppata al centro. Le vostre Zeppole di San Giuseppe fritte, sono pronte per essere servite!

Queste zeppole si possono cuocere in forno?

No, perché cambiano sia le dosi che i procedimenti. Se vuoi fare la versione light segui la ricetta delle zeppole di San Giuseppe cotte al forno.

Un occhio alle calorie

Una zeppola medio grande, che pesa circa 100 g, apporta un valore energetico pari a 400 kcal.

Conservazione

Potete conservare la crema pasticcera in frigo, sigillata da pellicola, per 2 giorni. E’ possibile congelarla appena fatta una volta che è fredda, e si può conservare fino a 3 mesi al massimo. Prima di utilizzare la crema pasticcera che avete congelato tiratela fuori dal freezer e lasciatela scongelare lentamente in frigo.
E’ sconsigliato conservare la pasta choux, quindi preparatela sempre al momento.
Una volta pronte e farcite, le zeppole si conservano per un giorno e in un contenitore ermetico posto nel frigo. Consigliamo quindi di fare dosi proporzionate alle reali esigenze per non avere un surplus di zeppole!

CONDIVIDI la Ricetta originale per fare le Zeppole fritte di San Giuseppe per la festa del papà.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.