Castagnaccio Ricetta originale della pattona di castagne emiliana fatta in casa, un dolce tipico del periodo freddo dell’anno, quando le castagne sono pronte da usare in cucina. Per fare il castagnaccio occorre usare una farina di castagne di prima qualità, i pinoli, l’uvetta, le noci e il rosmarino completano la pattona di castagne e sprigionano il tipico aroma delle case emiliane in autunno. Vediamo la ricetta del castagnaccio per imparare come fare questo dolce che scalda solo a guardarlo, se non l’avete mai provato è il momento di mettervi ai fornelli e creare il vostro primo castagnaccio, anche detto pattona di castagne.

castagnaccio ricetta pattona di castagne

Pattona di castagne emiliana, ma la ricetta del castagnaccio ha tante versioni

Il castagnaccio, anche detto pattona, è una ricetta molto antica, se ne parlava già nel Cinquecento in Toscana, quindi in Emilia-Romagna, Toscana e Piemonte questa ricetta è molto apprezzata sin d’allora, e le versioni della ricetta sono tantissime.

Ogni famiglia custodisce la sua versione, ma in questa ricetta del castagnaccio, presa da un libro di ricette culinarie della tradizione italiana, trovi il modo per creare la tua variante.

Sapevi che la ricetta originale del castagnaccio però prevedeva come ingredienti soltanto acqua, farina di castagne e un pizzico di sale? Il rosmarino, i pinoli, l’uvetta e le noci sono delle aggiunte che certamente arricchiscono questo dolce e gli danno più carattere ma serve a personalizzare la ricetta tradizionale e a dargli più note di sapore.

Parliamo di dolce ma, noterai che nella ricetta della pattona di castagne non c’è lo zucchero, infatti non serve! Le castagne sono naturalmente dolcissime e basta un pizzico di sale a far risaltare la loro dolcezza.

Ricetta originale del Castagnaccio

Il castagnaccio originale è un dolce apprezzatissimo e antico della cucina italiana tradizionale, sarà un dolce più alla toscana o all’emiliana? Chi lo sa, però sicuramente è buonissimo, quindi mettiamoci ai fornelli per fare nella nostra cucina di casa questo delizioso dolce dal sapore autunnale. Ingrediente principale: ovviamente castagne! Per realizzare questa ricetta avrai bisogno di uno stampo per torta basso e ampio e una farina di castagne di prima qualità, ti consigliamo:

Castagnaccio originale Ricetta della Pattona di castagne emiliana

Castagnaccio Ricetta originale della pattona di castagne emiliana fatta con uvetta, pinoli, noci e rosmarino, come fare il castagnaccio dolce
Portata Torta
Cucina Italiana, Toscana
Preparazione 10 minuti
Cottura 35 minuti
Tempo totale 45 minuti
Dosi per 8 porzioni
Calorie per porzione430kcal
Costo Medio

Altri dettagli

  • Difficoltà: Facile

Ingredienti

Ingredienti del castagnaccio alla toscana (tortiera bassa, 32 cm di diametro)

  • 600 g Farina di castagne
  • 40 g Olio extravergine d'oliva
  • 300 g Acqua
  • 350 g Latte
  • 100 g Pinoli (opzionale)
  • 80 g Uvetta (opzionale)
  • 1 rametto di Rosmarino (opzionale)
  • 100 g Gherigli di noci (opzionale)
  • 5 g Sale fino

Istruzioni

Come fare il Castagnaccio originale

  • Per fare il castagnaccio o pattona emiliana prendiamo una ciotola capiente, versiamo tutta la farina di castagne e poi l'acqua e il latte, mescoliamo con un cucchiaio di legno e facciamo assorbire bene tutti i liquidi.
  • Intanto ammorbidiamo l'uvetta in una ciotolina con dell'acqua tiepida per 5 minuti. Aggiungiamo un pizzico di sale e l'olio all'impasto. Continuiamo a mescolare finché non si forma una crema morbida e vellutata, non troppo liquida, quindi preriscaldiamo il forno a 180°.
  • Quando l'uvetta sarà ammorbidita la scoliamo e ne aggiungiamo all'impasto ⅔, aggiungiamo anche gran parte di pinoli e noci, ne teniamo un po' da parte per decorare alla fine il castagnaccio. Mescoliamo tutto per bene.
  • Oliamo una teglia bassa e ampia, versiamo l'impasto arricchito da frutta secca e uvetta, poi decoriamo con altra frutta secca e uvetta la superficie. Aggiungiamo anche foglie di rosmarino prese da un rametto di rosmarino fresco.
  • Il risultato è già apprezzabile: un dolce colorato pronto da infornare. Cuocere in forno statico a 180° per 25-30 minuti al massimo. Controllare la cottura con uno stecchino di legno, non cuocere troppo il castagnaccio per non ottenere una consistenza finale troppo secca. Continua la cottura solo se la pattona non è ancora compatta. La torta è leggermente umida, ma sopra risulterà chiara e crepata come la terra arida. Una volta sfornata lasciate raffreddare la pattona in teglia e servite fredda!

CONSIGLI

Fai attenzione a non bruciare il castagnaccio, meglio mezzo minuto in meno che un minuto in più nel forno!
Se usi il rosmarino per guarnire la pattona ti consigliamo di tritarlo così sarà più gradevole da mangiare.
Per ottenere un impasto più soffice si unisce una puntina di bicarbonato di sodio.
E’ possibile usare solo acqua o solo latte o tutt’e due come in questa ricetta, le quantità restano le stesse.
L’ideale è servire la pattona a spicchi o a losanghe.

CONSERVAZIONE

E’ possibile conservare il castagnaccio a temperatura ambiente fino a 3 giorni. Si tratta di uno di quei dolci che più passano i giorni e più diventano buoni, il terzo giorno infatti il castagnaccio sarà ancora più buono, perché i profumi impregnano la torta.

CONDIVIDI la ricetta del Castagnaccio originale la Ricetta della pattona di castagne emiliana.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.