Lo spicchio d’aglio è ricco di principi attivi curativi e di notevole efficacia. Le sostanze contenute nell’aglio, come allicina, zolfo e vitamine del gruppo B, conferiscono a questo alimento diverse proprietà e benefici. Approfondiamo quindi le proprietà dell’aglio: antibiotico, antisettico, antibatterico, digestivo, espettorante, ipoglicemizzante, ipotensivo e persino antitumorale. Tuttavia, anche l’aglio ha delle controindicazioni da tenere bene a mente.

aglio e spicchio proprieta benefici controindicazioni

L’Aglio fa bene, è un antibiotico naturale

L’aglio fa bene alla salute, è considerato dagli esperti un antibiotico naturale, capace di guarire le infezioni batteriche. Mangiare aglio crudo anziché cotto permette di trarre i migliori benefici da questo ingrediente tipico della cucina mediterranea e italiana.

L’aglio è ricco di sostanze nutrienti, eccone alcune:

  • allicina;
  • calcio;
  • potassio;
  • magnesio;
  • folati;
  • vitamina C;
  • provitamina A;
  • vitamine B1 e B2;
  • vitamina PP.

Aglio e allicina: Proprietà e benefici

Aglio Proprietà e Benefici – E’ l’allicina la sostanza responsabile dei benefici dell’aglio. L’allicina è una delle sostanze benefiche che sono contenute nell’aglio ed è la causa delle sue proprietà antibatteriche e antibiotiche.

Mangiare aglio crudo è un’ottimo metodo per lasciar sprigionare tutte le proprietà e i benefici in esso contenute. L’allicina infatti viene rilasciata solo quando l’aglio viene grattato, tagliato o sminuzzato. L’odore pungente che caratterizza il famoso alito all’aglio è proprio dovuto da questa sostanza benefica, l’allicina appunto.

Ecco in breve le principali Proprietà e i Benefici dell’aglio:

  • Proprietà depurative dell’aglio: L’aglio ha un potere detossinante (effetto detox) e agisce da chelante, legandosi ai metalli che si depositano nel fegato e nei reni ne favorisce l’eliminazione.
  • Proprietà antibiotiche dell’aglio: È un potente battericida e il miglior antibiotico naturale al mondo. E’ un ottimo aiuto in caso di infezioni delle vie aeree, ad esempio in caso di catarro. Rafforza il sistema immunitario e agisce anche da antimicotico.
  • Proprietà antisettiche dell’aglio: Il potere antisettico dell’aglio è molto utile contro le infezioni e i disturbi dell’intestino. L’aglio agisce contro crampi, dissenteria e anche parassiti.
  • Proprietà antitumorali dell’aglio: L’assunzione regolare di aglio sembra svolgere un’azione preventiva nei confronti dei tumori. Nel dettaglio i tumori che si sviluppano a causa dell’accumulo di sostanze tossiche nella flora intestinale. Questo è il motivo per cui viene generalmente inserito nella dieta anticancro.
  • Proprietà antiossidanti dell’aglio: L’aglio è antiossidante, infatti ha proprietà benefiche per il cuore e per tutto l’apparato cardio-circolatorio. Questo alimento infatti, regola la pressione sanguigna, contrasta l’ipertensione, il diabete e il colesterolo alto soprattutto se consumato crudo.

Mangiare l’aglio fa bene alla salute, ma esagerare non ripaga, vediamo le controindicazioni.

Come conservare l’aglio secco e fresco

E’ possibile conservare l’aglio per tutto l’anno, si può conservare a temperatura ambiente, in frigorifero oppure sott’olio, dipende dal tipo di aglio che abbiamo tra le mani: è fresco o secco?

L’aglio secco non ha bisogno di essere conservato in frigo, infatti lo si può tenere a temperatura ambiente in un cestino o un contenitore di carta o di vetro posizionato in un luogo fresco e asciutto, possibilmente areato e lontano da fonti di luce dirette. In estate è meglio tenere l’aglio secco in una scatolina di cartone traforata sulla sommità. L’aglio secco si conserva molto a lungo, da 3 a 5 mesi, a seconda del tipo, quello bianco dura più a lungo dell’aglio rosso: è consigliato controllare di tanto in tanto per eliminare gli spicchi che vanno a male. Per conservare l’aglio più a lungo lo si può congelare a spicchi già pulito e pronto all’uso, ma è consigliato solo a chi lo usa davvero raramente perché cambia un po’ la consistenza e il sapore. Al contrario di quanto si possa credere mettere l’aglio secco in frigo non allunga i tempi di conservazione bensì li accorcia, perché l’umidità fredda del frigo favorisce l’insorgenza di muffe.

L’aglio fresco invece, può essere conservato in barattoli sott’olio, oppure va tenuto in frigorifero in un contenitore apposito, dove può restare tranquillamente settimane o mesi, non più di due, meglio controllare spesso se si sta conservando ancora bene. Chi raccoglie l’aglio fresco da maggio ad agosto può anche decidere di seccarlo per poterlo consumare tutto l’anno!

Aglio: Controindicazioni

Aglio Controindicazioni – L’aglio è difficile da digerire e garantisce un alito puzzolente a lungo. E’ da evitare se si soffre di sensibilità intestinale o se si è in dolce attesa.

L’aglio in gravidanza e allattamento è attualmente sconsigliato, anche se è ancora da chiarire. Una recente ricerca ha dimostrato che mangiare l’aglio in gravidanza riduce il rischio di pre-eclampsia, una patologia che mette a rischio la salute della mamma e del neonato.

La quantità ideale di aglio da consumare al giorno è di appena 4 grammi crudi.

CONDIVIDI i benefici dell’aglio.

Dieta e Ricette è stato selezionato da Google News come Fonte Autorevole per la qualità dei contenuti proposti.

Rimani aggiornato e seguici su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.